BETBABA313 YENİ GİRİŞ ADRESİ



L’incidente è avvenuto a Maltepe ieri a mezzogiorno. Presumibilmente, Dilaver Arı, che aveva problemi psicologici, è andato sul balcone di casa sua e ha iniziato a urlare. L’ape si è ferita tagliandosi i polsi con il coltello da pane in mano. Dopo l’avviso, molte squadre di polizia e mediche sono state inviate sul posto.

Il trattore che trasportava lavoratori agricoli cadde nel canale di irrigazione: 10 feriti Turchia

Mentre le squadre di polizia prendevano misure di sicurezza sul posto, Dilaver ha parlato con la moglie di Arı sulla sua situazione. Le squadre di polizia hanno cercato di calmare la donna in lacrime. Le squadre di polizia hanno convinto Dilaver Arı sul balcone di casa sua dopo circa due ore di lavoro. Le squadre di polizia entrate nella casa di Dilaver Arı, che erano convinte, hanno portato Arı, svenuto a causa di una perdita di sangue, fuori dalla casa e lo hanno consegnato alle équipe mediche. Le équipe sanitarie, dopo il primo intervento di Arı, ferito ai polsi, dall’ambulanza, Kartal Dr. Ospedale cittadino Lütfi Kırdar. Si è appreso che l’ape è in buone condizioni.



Lo scenario è terribile! Ghost net massacreTurchia

Le indagini sull’incidente continuano

Il vicino di Arı, Tahsin Polat, ha detto: “Non conosco esattamente l’incidente. Prende il suo stesso coltello e si fa del male. Io Lo conosco da 30 anni. Entrambi. Se guardi, c’è sangue dappertutto. Le squadre di polizia sono intervenute e lo hanno preso lui stesso. Altrimenti, sarebbe morto per insufficienza di sangue. “

Un altro vicino İbrahim Uçan ha detto:” Quello il bambino era una persona vivace. Non ha reagito prima. Ha avuto problemi psicologici per alcuni mesi. Ci siamo rattristati quando una persona vivace ha visto di persona l’incidente. Abbiamo fatto tutto il possibile. Stava facendo il trasporto. Aveva un bambino nel città e interurbani.

Betbaba313 yenilenen adresi olarak düzeltildi. yeni giriş adresini kullanarak siteye katılabilir ve üyelik açabilirsiniz. betbaba platformunu kesinlikle öneriyoruz.

3 Yorum

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir