BETBABA313 AZ ÖNCE DEĞİŞTİ



Zeynep K., che lavora in un migliaio di caffè a Izmir, è stata picchiata dal suo capo. Mentre la donna che è stata picchiata con una scopa e una teglia da forno con l’affermazione di aver parlato al telefono è rimasta ferita, si è lamentata del suo capo, Osman D.

L’incidente è avvenuto in un panificio nel distretto di Karşıyaka. Zeynep K., 23 anni, che lavora come pasticceria da 2 anni, ha iniziato a parlare al telefono con suo fratello mentre preparava gli ingredienti della torta per il giorno successivo il 7 maggio alle 19.30. Quindi, secondo l’accusa, il capo Osman D. ha detto alla giovane donna di lasciare il telefono.

Ministro Institution: Un giorno saremo sicuramente fianco a fianco con i nostri fratelli palestinesi Turchia

Dopo che Zeynep K. ha detto che stava parlando al telefono di una questione importante. Ci fu una discussione verbale tra i due. Poi il capo ha imprecato contro il suo dipendente e ha preso la scopa in mano e ha minacciato. È stato affermato che il capo, che avrebbe colpito la faccia del dipendente con la scopa, avrebbe cercato di neutralizzare il dipendente che in seguito è andato in bagno e si è lavato la faccia. Mentre la discussione cresceva, Zeynep K. prese il coltello in mano e cercò di spaventare il suo capo. Zeynep K., che si stava preparando ad uscire dopo il combattimento, è stata colpita da una teglia di metallo, che questa volta è stata lanciata dal suo capo. Mentre Zeynep K. era ricoperta di sangue, ha immediatamente ricevuto un rapporto di aggressione. Zeynep K. si è lamentato di Osman D.



Ha reagito al messaggio delle vacanze di Fahriye Evcen con un accappatoio! Rivista

Nella dichiarazione di Zeynep K., “Il mio capo ha fatto un gesto arrabbiato con la mano sulla mia faccia con la parte del pennello della scopa. Mi ha colpito una volta, ha colpito il mio occhio. Non ricordo se l’ha colpito di nuovo. Poi mi ha stretto il braccio sinistro con una mano e con l’altra mi ha minacciato davanti alla lavastoviglie. Quando volevo chiamare il mio padrone Ahmet, ha preso il mio cellulare dal tavolo e se lo è messo nella tasca posteriore dei pantaloni. Mentre Ahmet Bey cercava di proteggermi, Osman D. mi ha lanciato la teglia di metallo che aveva afferrato. Si è appreso che ha detto: “La mia faccia è coperta di sangue, mi lamento.”

Betbaba313 yenilenen adresi olarak düzeltildi. yeni giriş adresini kullanarak siteye katılabilir ve üyelik açabilirsiniz. betbaba platformunu kesinlikle öneriyoruz.

Bir Yorum

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir